più viaggi per tutti

IL BLOG DI VOLAGRATIS
Home > VACANZE A TEMA > Natura > Viaggiare responsabilmente

Natura

Viaggiare responsabilmente

Viaggiare responsabilmente
aprile 28
10:43 2014

Quando torno a casa da un viaggio mi piace essere ricca. Non sto parlando di soldi ma di emozioni e sorrisi. Per questo motivo ho intrapreso, tanto tempo fa, la filosofia del viaggiare responsabilmente.

Fare turismo responsabile consiste nel viaggiare, rispettando la popolazione della destinazione visitata, non generando fenomeni di disuguaglianza sociale ed economica.
Il turismo consapevole, l’ecoturismo, il turismo culturale, il turismo comunitario, il turismo sostenibile e il turismo equo-solidale sono tutte forme di turismo responsabile che possono essere praticate in Italia e nel mondo.

Conosci AITR?

È l’Associazione Italiana Turismo Responsabile che si occupa di raggiungere dei traguardi, tramite progetti ed attività, per divulgare questa filosofia.
AITR promuove un modo di viaggiare responsabile, mostra le azioni pratiche collegate a questo tipo di turismo e punta a ridurre gli impatti negativi causati dal turismo di massa.

Ma chi è il turista responsabile?
Per essere un turista responsabile, prima dell’inizio del tuo viaggio, devi informarti sulla cultura e sulle usanze del paese che andrai a visitare e conoscere progetti di cooperazione e sviluppo che potresti trovare in loco.

Durante il tuo viaggio, invece, devi esplorare la meta con una guida locale che ti farà conoscere la vera destinazione e ti farà provare emozioni che difficilmente dimenticherai, rispettare la cultura locale e le tradizioni, comprare prodotti locali, preferire trasporti pubblici ed avere uno spirito curioso.
Ma non finisce qui in quanto il turista responsabile, al termine di un viaggio, non è colui che dimentica l’esperienza appena vissuta ma è quello che riflette sul viaggio appena fatto e si lascia accarezzare dolcemente dai ricordi e dalle emozioni provate e manda feedback del viaggio all’organizzazione.

Per fare un viaggio responsabile ti devi rivolgere ad un Tour Operator, come ad esempio Viaggi e Miraggi, che segue un codice etico e che ha un approccio umano nei confronti del turismo.
Il suo lavoro si differenzia da quello di TO di massa in quanto offre servizi basati su principi di economia etica e sostenibile; cerca piccole strutture, gestiste dalle comunità locali, per farti soggiornare, trova guide che siano mediatori cultuali, ricerca progetti solidali o di cooperazione da visitare in loco.
Per avvicinarti a questa filosofia sostenibile di viaggio potrai scegliere di fare un tour responsabile andando alla scoperta degli aspetti più veri della destinazione legati alle culture locali e all’economia solidale; fare un campo lavoro, ad esempio con Legambiente, impegnandoti come volontario per la riuscita di un progetto legato al territorio oppure dedicarti al turismo comunitario per stare in diretto contatto con le famiglie locali, che ti ospiteranno per condividere con loro la quotidianità e conoscere il territorio intorno con escursioni di tipo naturalistico o culturale.

Work-Camp in Messico

Work-Camp in Messico

Viaggiare tenendo gli occhi ben aperti per non farsi sfuggire nemmeno un’emozione. Le persone locali ti sapranno, anche solo con i loro sorrisi, donare tanto. Ti faranno capire che il mondo che viviamo e respiriamo ogni giorno ci sta, in qualche modo, facendo dimenticare i veri valori della vita. Tornerai a casa ricco e con un bagaglio culturale pieno di esperienze che ti aiuteranno a vivere la vita in modo slow, in modo sostenibile.

Viaggio Animamente 

Video Correlati

Autore

Sara Boccolini

Sara Boccolini

Sara Boccolini il mio nome reale, @83saretta il mio nome nel Web! Laureata in Economia del Turismo, lavoro nel Web Marketing Turistico. Viaggi e web 2.0 sono la mia più grande passione e il mio lavoro. Social Media Marketing Specialist, Travel Writer e Travel Blogger Freelance con un’attenzione particolare alle buone pratiche di Turismo Responsabile, Sostenibile e a tutto ciò che è Eco. Il mio blog si chiama Viaggio AnimaMente. Perchè? Perché il bisogno del viaggio parte dall’Anima ed arriva in automatico alla mia Mente. La soluzione? Partire, per stare bene.

0 Commenti

  1. elisa
    elisa aprile 29, 16:20

    Grazie Sara per questo bellissimo post, anche a me interessa tantissimo il turismo responsabile ed è ciò che cerchiamo sempre di fare nei nostri viaggi fai da te. Rispettare i locals prima di tutto, bel post

    Rispondi a questo commento.
  2. Francesca
    Francesca aprile 29, 17:22

    travel and stay human …il viaggio che diventa sempre meno invasivo..gfreat stuff lady!!

    Rispondi a questo commento.

Scrivi un commento

Seguici su

#FjordExperience - Social tour alla scoperta dei fiordi.
#SpecialeIsole: Pontine, Eolie, Egadi, Tremiti, Pelagie.
Viaggi a fumetti - Consigli creativi per partire.
Itinerari per budget
Pics&Tips - in collaborazione con Instagramers Italia

Seguici su Instagram

Volagratis su Instagram

Seguici su Twitter

Categorie