più viaggi per tutti

IL BLOG DI VOLAGRATIS
Home > Europa > Germania > Oscar 2015: i luoghi dei migliori film candidati e vincitori

Germania

Oscar 2015: i luoghi dei migliori film candidati e vincitori

Oscar 2015: i luoghi dei migliori film candidati e vincitori
febbraio 25
08:48 2015

Un viaggio nei luoghi di ambientazione dei Film candidati all'Oscar. Venite con noi?

Tra i motivi per cui una pellicola ottiene la candidatura agli Oscar, senza dubbio ci sono anche la qualità e i dettagli con cui vengono rappresentate le località in cui è ambientata.
Quest’anno in USA, Europa e Marocco si concentrano i luoghi delle pellicole in lizza per vincere la famosa statuetta per il Miglior Film.
Vi proponiamo un viaggio in questi luoghi, per farvi sentire come un’autentica stella del cinema, anche senza tappeto rosso.

Stati Uniti, culla del cinema: dalle grandi città al cuore dell’America

Birdman: Girato tra gli interni del St James Theatre e lungo Broadway – famosa per essere la via di musicisti, attori e ballerini – ci si può fermare e godere della sua atmosfera mangiando un hot dog da uno dei numerosi venditori ambulanti o assistere ad uno dei tanti spettacoli allestiti nei teatri. Il cuore di questa arteria urbana è Times Square, luogo magico in cui i newyorkesi festeggiano l’arrivo del Nuovo anno e ambientazione di migliaia di scene di film.

new york broadway

 

Whiplash: Girato tra New York e Los Angeles, il film è ambientato nel conservatorio Shaffer, il Julliard situato al Lincoln Center nell’Upper West Side, uno dei centri per le arti sceniche più grande del mondo. Nel film appare anche l’Università di Fordham, situata nella Little Italy del Bronx, la nuova zona in cui il sapore dell’Italia a New York è più autentico.

Boyhood: Il film, girato come se seguisse il giovane protagonista dagli 8 fino ai 19 anni, è ambientato nello stato del Texas, tra Houston e Austin. Alcuni luoghi che appaiono nella pellicola sono il bowling chiamato Dart Bowl in cui Ethan Hawke, tra i protagonisti del film, porta suo figlio, o il pub The Continental Club, entrambi situati ad Austin. Ad Houdston si trova il Minute Maid Park, famoso per essere il campo della squadra ufficiale di baseball della città da cui viene la famiglia protagonista del film.

Selma – La strada per la libertà: In questo film si affronta il difficile tema del razzismo negli Stati Uniti a cavallo degli anni ’60. La marcia pacifica da Selma a Montgomery di Martin Luther King jr. e del suo movimento per i riconoscimenti dei diritti degli afroamericani attraversa l’Alabama e la Georgia. A Selma si può incontrare e visitare la Brown Chapel A.M.E., punto di partenza delle marce del 1965; a Montgomery si trova il monumento dedicato ai diritti civili. Anche scorci di Atlanta, la capitale della Georgia sono molto utilizzati nel film: qui è possibile visitare le sue numerose gallerie d’arte e il museo dedicato ai Nativi america.

Inghilterra e Europa Centrale: ambientazioni per film unici e storici

The Imitation Game: Il film si svolge per gran parte nel Bletchley Park, una villa vittoriana nei pressi di Milton Keyes, nel Buckinghamshire, a nord est di Londra. L’edificio oggi è un museo dedicato alla Seconda Guerra mondiale. Si può anche visitare il luogo dove sono state girate le scene dei ricordi adolescenziali del protagonista; la scuola Sherborne, nella città omonima situata a sud del Paese e dove si trova uno dei castelli più belli del Regno Unito.

Grand Budapest Hotel: Le città tedesche di Dresda e Görlitz, insieme ad altri luoghi in Sassonia, sono le ambientazioni principali usate per rappresentare la città inventata di Lutz. Pfunds Molkerei, latteria storica fondata a nel 1880 a Dresda, tripudio di piastrelle Villeroy & Boch dipinte a mano, o il palazzo rococò Zwinger, ancora a Dresda, sono tra i luoghi in cui si svolgono molte riprese interne del film. Merita di essere visitato anche il Fürstenzug, enorme mosaico di porcellana di 102 metri che rappresenta la linea di successione dei governanti della Sassonia dal 1123 al 1906. Per visitare invece il meraviglioso hotel bisogna spostarsi nella città balneare di Karlovy Vary, nella Repubblica Ceca, dal momento che la facciata del Grand Budapest Hotel è fortemente ispirata al famoso Bristol Palace Hotel della città ceca.

La teoria del tutto: Girato per la maggior parte nell’Università di Cambridge, in Inghilterra; in particolar modo nel St John’s College, uno tra i più belli di Cambridge e che ha cinematograficamente rappresentato il Trinity Hall, realmente frequentato dal protagonista del film, l’astrofisico Stephen Hawking. Per le riprese a Londra sono stati utilizzati l’Hampton Court Palace di Richmond e la Lancaster House per replicare il Buckingham Palace. Inoltre la Royal Opera House a Covent Garden è stata utilizzata per ricreare la Bayreuth Opera di Ginevra.

cambridge

Marocco, la quintessenza dell’estetica islamica

American Sniper: Girato tra il Marocco e la California, in una curiosa combinazione di spiagge e ranch. In particolare le scene di guerra in Iraq sono state ambientate a Rabat e la vicina Città di Salè, dove è stato girato anche “Black Hawk Down”; la sequenza della tempesta di sabbia invece è stata ricreata in un vecchio impianto di trasformazione del latte nella città di El Centro, in California, a circa 160 km da San Diego.

rabat

Video Correlati

Autore

Stefania Pozzi

Stefania Pozzi

Stefania, nata a Milano, città con la quale ho un rapporto di amore/odio. Da grande vorrei viaggiare e scrivere di viaggi, nel frattempo provo a viaggiare e a scrivere di viaggi. Sociologa sulla carta, Social Media Specialist per Volagratis e Travel Blogger nella vita.

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Al momento non ci sono commenti, desideri inserirne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Seguici su

#FjordExperience - Social tour alla scoperta dei fiordi.
#SpecialeIsole: Pontine, Eolie, Egadi, Tremiti, Pelagie.
Viaggi a fumetti - Consigli creativi per partire.
Itinerari per budget
Pics&Tips - in collaborazione con Instagramers Italia

Seguici su Instagram

Volagratis su Instagram

Seguici su Twitter

Categorie