più viaggi per tutti

IL BLOG DI VOLAGRATIS
Home > DESTINAZIONI > Alla scoperta dei borghi dell'Umbria

DESTINAZIONI

Alla scoperta dei borghi dell'Umbria

Alla scoperta dei borghi dell'Umbria
giugno 02
08:48 2015

Aria di primavera nell’aria, voglia di partire e scoprire un angolo della nostra bella e suggestiva Italia. Ogni weekend è ottimo per fare la valigia e partire verso una nuova meta. La nostra penisola ci regala scenari magnifici e scorci meravigliosi.

Oggi voglio portarti a spasso per l’Umbria condividendo con te un itinerario che tocca enogastronomia, natura, cultura e che mira all’esplorazione di borghi autentici come Montefalco, Bevagna, Spoleto e Norcia. Ci troviamo qui nella parta di Umbria orientale, quella vicina alle Marche.

Montefalco

Montefalco, importante per la sua produzione vinicola di Sagrantino di Montefalco e Montefalco Rosso, è detto anche Ringhiera dell’Umbria per la sua posizione in vetta alla collina che domina la pianura con i fiumi Topino e Clitunno. Una tappa qui significa enogastronomia, sedersi a tavola per degustare piatti tipici della tradizione preparati con ingredienti genuini e locali, bere un bicchiere di vino in relax. Per pranzo ti consiglio di prenotare al ristorante tipico Il Coccorone dove potrai assaggiare pappardelle al Sagrantino, scamorza con tartufo alla brace o una delle tante altre proposte presenti in menù. Un locale di alta qualità dove il personale sarà a tua disposizione per farti conoscere l’enogastronomia umbra. A Montefalco, inoltre, non puoi perderti una passeggiata nel suo delizioso centro storico, una vista superlativa dai punti panoramici, un giro nella suggestiva Piazza del Comune.

Alla scoperta dei borghi dell'Umbria

Bevagna

A pochi chilometri da qui si trova un altro delizioso borgo: Bevagna. Una bellissima e affascinante scoperta nel cuore della verde Umbria. Entrando dalla porta di Foligno inizierai il tuo tour visitando la Chiesa e il Convento di San Francesco. Qui vicino si trova anche la caratteristica Cartiera Medioevale dove incontrerai Mastro Cecco. Ti innamorerai di questo luogo grazie ai suoi racconti, avrai l’opportunità di fare un giro all’interno della Valchiera e scoprirai i segreti della produzione della carta. Bevagna è anche il luogo dove, in estate, si svolge la famosa rievocazione storica medievale: Il Mercato delle Gaite. Durante questo evento verrà allestito un mercato, un angolo con la ricostruzione degli antichi mestieri, ci sarà una gara gastronomica e una di tiro con l’arco. Le quattro gaite del paese dovranno sfidarsi attraverso queste caratteristiche competizioni.

Un’altra tappa che ti suggerisco di fare a Bevagna e la Casa Medievale dove, al suo interno, potrai scoprire tante curiosità e ammirare usi, costumi e tradizioni di un tempo. Un giro per il centro storico di Bevagna per giungere alla gigantesca Piazza Silvestri, una delle piazze medievali più importanti dell’Umbria, dove si trova il piccolo e suggestivo Teatro Francesco Torti [costruito nel XIII secolo].

Alla scoperta dei borghi dell'Umbria

Spoleto

Il tuo tour primaverile potrebbe continuare con Spoleto. Ho passato circa venti giorni in questo borgo per il Festival dei 2 Mondi [importantissimo evento che si svolge tra giugno e luglio e che riguarda la musica, il teatro e l’arte] un paio di anni fa. Le vie, le piazze, gli scorci mi sono rimasti nel cuore. Ma quello che adoro di più di Spoleto sono la Rocca Albornoziana e il Ponte delle Torri. Alzando lo sguardo all’insù le noterai non appena metterai piede in paese. La curiosità catturerà il tuo passo e non potrai fare a meno di raggiungerle. Oggi la Rocca è sede di mostre e di eventi e per arrivare da lei potrai usare l’ascensore oppure optare per un percorso a piedi, che raggiunge anche il Ponte, partendo da Piazza Campello. Originariamente la Rocca era una fortezza per poi divenire un carcere e assumere nuove funzioni, il ponte, invece, aveva funzioni di acquedotto per trasportare l’acqua dal monte in città. Lasciati guidare dai caldi raggi di sole, attraversalo e goditi il delizioso panorama, intraprendi uno dei numerosi percorsi trekking e mountain bike che portano verso la montagna spoletina [come Monteluco e la Valnerina] e sarai invaso da un fascino slow e green. In alternativa potrai anche fare il cosiddetto Giro dei Condotti [circa 12 km] per giungere alla Basilica di S. Salvatore che dal 2011 è Patrimonio Mondiale dell’Unesco come testimonianza de “I Longobardi in Italia”. Un’altro luogo di culto che troverai lungo il cammino è la Chiesa di San Ponziano [patrono della città di Spoleto], ricordo di età romanica.
Tornando verso il centro storico di Spoleto meritano la tua attenzione la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la Piazza del Duomo, Casa Menotti, la Basilica di S. Eufemia, il Caio Melisso [classico teatro all’italiana], il Teatro Romano, il Teatro Nuovo, il San Niccolò, San Simone [ex chiesa] e  il Palazzo Collicola. Spoleto è un borgo che richiede almeno una giornata del tuo weekend per essere visitato con calma e per apprezzarne la sua bellezza e ricchezza di storia e cultura. Infine, ti suggerisco di non perderti Via Palazzo dei Duchi e Via delle Mura Ciclopiche: due deliziose vie caratteristiche all’interno del centro storico.

Norcia

Per concludere questo tour in bellezza ho pensato di farti atterrare a Norcia, patria di sapori e profumi. Qui potrai degustare dal Pecorino al Prosciutto, dalle Lenticchie al Tartufo per conoscere da vicino un territorio ricco e saporito in questa Umbria polmone verde d’Italia. Il Pecorino di Norcia viene prodotto in Valnerina e nella zona dei Monti Sibillini e, grazie al tipo si stagionatura, si può trovare un pecorino più fresco, più piccante o di fossa.

La zona di Castelluccio è famosa per la lenticchia IGP, ottima in una zuppa accompagnata da pane croccante! Questo legume è di dimensioni ridotte, ha una buccia fine e un aspetto policromo. Castelluccio di Norcia, tra fine maggio e i primi di luglio, è il luogo di un importantissimo evento che ti suggerisco di non perdere: La Fioritura, un arcobaleno di colori vibrerà nell’aria!

Altri prodotti tipici di queste zone sono il Miele di millefiori, melata o uniflorali [ottimo se accompagnato al Pecorino] e il tartufo nero pregiato [partecipa alla mostra mercato Nero Norcia]. A Norcia vai a mangiare alla Cantina de Norsia dove ti aspetta un viaggio tra i sapori e i profumi locali.

Alla scoperta dei borghi dell'Umbria

 

Fai la valigia e lasciati tentare dall’Umbria. La Primavera è il momento migliore per esplorare e conoscere questa meravigliosa regione fatta di borghi, enogastronomia, natura, cultura e storia.

Buon viaggio!

Video Correlati

Autore

Sara Boccolini

Sara Boccolini

Sara Boccolini il mio nome reale, @83saretta il mio nome nel Web! Laureata in Economia del Turismo, lavoro nel Web Marketing Turistico. Viaggi e web 2.0 sono la mia più grande passione e il mio lavoro. Social Media Marketing Specialist, Travel Writer e Travel Blogger Freelance con un’attenzione particolare alle buone pratiche di Turismo Responsabile, Sostenibile e a tutto ciò che è Eco. Il mio blog si chiama Viaggio AnimaMente. Perchè? Perché il bisogno del viaggio parte dall’Anima ed arriva in automatico alla mia Mente. La soluzione? Partire, per stare bene.

0 Commenti

  1. serena
    serena giugno 07, 13:43

    complimenti per il tuo blog ma non posso non farti un’osservazione,per montefalco non si può non citare il Complesso Museale di San francesco, una vera eccellenza storico artistica della nostra regione. non sò se lo hai mai visitato ma ti lascio il sito museodimontefalco.it e ti aspetto per una visita come nostra graditissima ospite. ti scrivo questo in un senso assolutamente positivo e costruttivo e non polemico e ti ringrazio. Serena Marinelli

    Rispondi a questo commento.

Scrivi un commento

Seguici su

#FjordExperience - Social tour alla scoperta dei fiordi.
#SpecialeIsole: Pontine, Eolie, Egadi, Tremiti, Pelagie.
Viaggi a fumetti - Consigli creativi per partire.
Itinerari per budget
Pics&Tips - in collaborazione con Instagramers Italia

Seguici su Instagram

Volagratis su Instagram

Seguici su Twitter

Categorie